blog}

COMPLETAMENTO AUTOMATICO DEGLI INDIRIZZI: DA OUTLOOK 2010 A OUTLOOK 2019

Come già commentato in una dei precedenti articoli, l’esportazione dei dati di Outlook, effettuata con qualsiasi software, non comprende il completamento automatico degli indirizzi email, ovvero quella utilissima caratteristica che completa in modo automatico il destinatario di un messaggio di posta elettronica prelevandolo da una lista di indirizzi email che abbiamo utilizzato in precedenza.

In Outlook 2010 e 2019 tale lista non viene memorizzata in un file di estensione NK2 ma in in file .dat del tipo Stream_Autocomplete_*.dat collocati in C:\Users\%username%\AppData\Local\Microsoft\Outlook\RoamCache. Ad esempio Stream_Autocomplete_0_2BF108243638AC4AB50FE8F02408B6BD.dat

Entriamo quindi nel direttorio C:\Users\%username%\AppData\Local\Microsoft\Outlook\RoamCache dove è installata la versione 2010 di Outlook e copiamo i file Stream_Autocomplete_*.dat più recente.

Rechiamoci quindi nel PC in cui è installato Outolool 2019. Apriamo la cartella C:\Users\%username%\AppData\Local\Microsoft\Outlook\RoamCache ed identifichiamo il file Stream_Autocomplete_*.dat. più recente. Copiamone il nome su un foglio del Blocco Note ed eliminiamolo. Nel caso in cui non esistesse alcun file Stream_Autocomplete_*.dat, inviamo prima una email da Outlook, chiudiamo quindi il programma poi riapriamolo ed il file verrà generato automaticamente.

Copiamo quindi il file Stream_Autocomplete_*.dat di Outlook 2010 rinominandolo con il nome del file eliminato in Outlook 2019,

ti è piaciuto l'articolo? condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

sharing my ICT knowledge and expertise through the documentation of my experiences

Eros Sormani

Mi occupo di progettazione e sviluppo di soluzioni software e di creazione, implementazione e mantenimento di infrastrutture digitali

Altri Articoli del BLOG

Torna su